La visibilità di un sito sui motori di ricerca dipende da una moltitudine di strumenti, tra questi ha assunto sempre più rilevanza l’ottimizzazione della sitemap.

La sitemap è quella pagina che raccoglie in modo gerarchico i collegamenti a tutte le pagine principali di un sito per fornire ad un utente una vera e propria mappa del proprio sito web. La sitemap oltre ad esser utile agli utenti, è utile anche agli spider/crawler dei motori di ricerca per indicizzare l’intero sito.

Se anni fa era uno sfizio possedere un proprio sito internet, ora è diventata un’esigenza intrinseca di ogni attività economica.

Secondo le statistiche, l’83 % degli italiani che accedono ad Internet, utilizza Google e i motori di ricerca, per trovare informazioni utili in previsione dell’acquisto.

Una delle caratteristiche per cui Google non brilla è certamente quella relativa ai tempi di attesa per l'indicizzazione di un nuovo sito web.

Di solito, tutto ciò che il webmaster può fare per sperare in un'archiviazione veloce del proprio sito è segnalare il sito a Google, attraverso l'apposita pagina, e accertarsi che in giro per il web esista qualche link che punti al nuovo sito.

Iniziamo subito a dire che non esiste un "PageRank del sito". Il PageRank è un valore attribuito a singole pagine e non ad interi siti web.

Spesso si sentono o leggono espressioni del tipo "Il mio sito ha PR5", ma in realtà si intende dire "La pagina index [o la homepage] del mio sito ha PageRank 5". Si tratta di una precisazione importante, in quanto generalmente le pagine di un sito web hanno valori di PageRank molto diversi tra loro e non è corretto fare una "media" nè credere che tutte le pagine abbiano identico valore di PageRank.

Il PageRank è un valore numerico che Google attribuisce ad ognuna delle pagine web conosciute dal motore di ricerca. Il nome del PageRank deriva dal fatto che è un sistema di "rank" progettato in parte da Larry Page, uno dei fondatori di Google.

Il valore di PageRank di una pagina è uno dei tanti fattori che contribuisce a determinare la posizione della pagina stessa nei risultati delle ricerche: più il PageRank è alto e più sarà alta la posizione della pagina nelle ricerche su Google. È dunque normale che molti webmaster abbiano tra i propri obiettivi quello di aumentare il PageRank del proprio sito. Sul sito di Google è presente una breve spiegazione di come funziona il PageRank, che vi invitiamo a leggere, mentre il presente articolo cercherà di approfondire il tema per far comprendere bene al lettore come agire correttamente.